"L'avvenire è la porta, il passato ne è la chiave"

Victor Hugo

GDPR: è tedesca la prima sentenza

07 giugno 2018

È tedesca la prima decisione giurisprudenziale applicativa del Regolamento UE/2016/679, entrato in vigore lo scorso 25 maggio 2018.

Secondo la decisione del Landgericht Bonn il GDPR applica un principio di minimizzazione della raccolta dei dati, pertanto l'obbligo stabilito dalla policy ICANN di raccogliere i dati di contatto di "admin-c", "tech-c" e "billing-c" (si tratta di soggetti che occupano ruoli tecnici i cui dati, secondo ICANN, sarebbero stati essenziali per garantire la sicurezza e la stabilità della Rete) non sono necessari. Secondo il Landgericht Bonn è sufficiente il solo contatto del registrar, ovvero del domain holder, che è colui il quale si occupa (a catena) degli altri aspetti concernenti la gestione del nome di dominio e quindi la responsabilità verso l'ente ICANN è sua.

Archivio news

 

News dello studio

lug4

04/07/2018

Privacy, giro di vite su newsletter pubblicitarie

Stretta della Cassazione sull'invio di newsletter pubblicitarie via internet. Ecco l'articolo del "il sole 24 ore" 

giu25

25/06/2018

Dati sanitari per ricerca scientifica, tra Gdpr e decreto: che c’è da sapere

Interessante articolo che segnaliamo per chi vuole approfondire https://www.agendadigitale.eu/sanita/dati-sanitari-per-ricerca-scientifica-tra-gdpr-e-decreto-che-ce-da-sapere/

giu20

20/06/2018

Facebook: l'amministratore di una fanpage rimane responsabile del trattamento dei dati

Per la Corte di Giustizia dell'Unione Europea l'amministratore di una fanpage su Facebook è responsabile assieme a Facebook del trattamento dei dati dei visitatori della sua pagina come stabilito

News Giuridiche

lug17

17/07/2018

Decreto dignità: i profili giuslavoristici

Decreto dignità — Infografica